logo

 È con grande soddisfazione che il Partito Democratico comunica alla cittadinanza che l’amministrazione di CAMBIAMONTE ha ridotto la TARI per tutte le categorie “non domestiche” tagliando la tassa fino ad un massimo del 75%.

Questo è un fatto che dimostra la chiara volontà di tutte le forze che governano la Città, di andare incontro anche ai commercianti particolarmente colpiti dall’emergenza Coronavirus ed è in linea con l’azione politica portata avanti dalla Regione Puglia nei mesi scorsi; tutti ricorderanno che a marzo, anche Michele Emiliano e la Giunta regionale presero misure urgenti per il sostegno alle attività economiche a seguito dell’emergenza da COVID-19, tra cui, per citarne un paio, la sospensione fino a sei mesi dei mutui concessi dall’Amministrazione Regionale per il tramite di Puglia Sviluppo e l’istituzione della sezione speciale del Fondo Centrale di Garanzia per le Piccole e medie Imprese per elevare, fino alla misura massima del 90%, la copertura ordinaria di riassicurazione e controgaranzia del fondo di garanzia per le stesse e il microprestito circolante.

Oggi, in un contesto difficile, la nostra amministrazione comunale sorregge l’economia cittadina e corre in aiuto delle categorie economiche e produttive con il principale strumento a sua disposizione: tagliare la tassa comunale, per attuare politiche fiscali di vantaggio verso chi ha il coraggio e la voglia di continuare a investire e produrre nel nostro amato Paese.

Questo è la buona politica in cui ci riconosciamo, perché agisce nel solco della legalità e trasparenza, non è chiassosa, non risponde alle provocazioni e non cede alle strumentalizzazioni, cerca e agevola la sintesi con quei soggetti politici che vogliono il bene della comunità e lavora pancia a terra per trovare risorse e soluzioni che migliorino la qualità della vita dei cittadini.

Auguriamoci che quello che abbiamo vissuto fino a qualche mese fa, diventi preso un lontano e triste ricordo della storia della nostra città e dell’intera Italia.