logo

Avvio scoppiettante per la nuova scuderia modenese, presente su due campi di gara nel fine settimana, schierando il rientrante pilota di Foggia al prossimo Rally di Alba.

Vignola (MO), 30 Luglio 2020 – Appena nata e già molto attiva la nuova realtà che ha preso forma in quel di Vignola, in provincia di Modena: stiamo parlando della scuderia Top Drivers che, dopo aver schierato due punte a Scorzè, si prepara ad affrontare la prima prova del Campionato Italiano WRC, l'imminente Rally di Alba, con il rientrante Massimiliano Santoro.

Il pilota di Foggia, neo acquisto del sodalizio capitanato da Ferdinando Serafino, sarà al via con una Hyundai i20 R5, affiancato da Mattia Bartolucci, messa a disposizione da Bernini Rally.

“Siamo una realtà giovane, è vero” – racconta Serafino (presidente Top Drivers) – “ma abbiamo tanta voglia di crescere e di ritagliarci il nostro spazio all'interno del panorama motoristico nazionale. Con piacere accogliamo Massimiliano tra le nostre fila e gli auguriamo il meglio possibile. Siamo convinti che questa collaborazione porterà, nel tempo, ottimi frutti.”

Gli fa eco Santoro, al debutto sulla trazione integrale della casa coreana nel cuneese.

“Ringrazio la scuderia Top Drivers per questa opportunità” – aggiunge Santoro – “perchè non ho mai corso con una vettura di classe R5. L'ultima volta che ho guidato una trazione integrale, ma era aspirata, risale al Porta del Gargano del 2016. Qui si parla di motore turbo quindi si tratterà di una sorta di ripartenza da zero. Abbiamo svolto una sessione di test recentemente e devo dire che la vettura è davvero bella. Speriamo, assieme a Mattia, di riuscire a prenderla in mano velocemente per cercare di gratificare la fiducia che tutti i nostri partners ci hanno dato.”

Una ripartenza, post lockdown, abbastanza rapida per il portacolori di Top Drivers, già visto in scena all'Adria Rally Show di Febbraio, alla guida di una Abarth 124 Rally RGT.

“Rispetto agli altri il nostro lockdown sportivo è stato un po' più corto” – sottolinea Santoro – “ma è innegabile che la voglia di risalire in auto era davvero tanta. Non vediamo l'ora di partire.”

Il primo round del CIWRC, in programma per i prossimi 1 e 2 Agosto, si svilupperà su sole tre prove speciali, dal chilometraggio ridotto in rispetto alle normative imposte in ottica di contenimento della pandemia: tre i passaggi previsti sui tratti cronometrati di “Costa San Luigi” (17,14 km), “Lovera” (10,45 km) e “Niella - Bossolasco” (6,20 km).