Volley Manfredonia: ancora una rimonta fantastica per le sipontine

 Un'ulteriore prova di forza per le ragazze di Delli Carri che riescono a ribaltare le sorti di un incontro  partito in salita, con una prestazione tutta muscoli e cuore.
Domenica si è giocata a Modugno la 16° giornata del Campionato di Pallavolo Femminile di Serie C, Girone A. Di fronte due squadre che da anni ricoprono un ruolo importante in questo torneo. Da una parte il Manfredonia, con l'intento di raccogliere punti per non perdere la parte alta della classifica, dall'altra il Modugno pronto a giocarsi il match per dare un significato al proprio campionato.
Delli Carri schiera il sei più uno che sabato scorso ha espugnato Bari. In regia Pistillo, opposta Ivanova, in banda Albanese e Bisceglia, al centro Pellecchia e Di Candia, regina della difesa Fusilli. La pallavolo Modugno scende con Renna al palleggio e Testini opposta, in banda Armenise e Panza ai lati, Corallo e Fiore al centro. Libero Tedeschi.
Il match inizia in modo equilibrato, il gap a favore delle padrone di casa non supera mai i tre punti, quindi il Modugno è avanti con il Manfredonia, che non molla. La prestazione delle sipontine non è al top e, complice un paio di dubbie decisioni arbitrali, il finale di set è per le le padrone di casa che chiudono per 25 a 23, portandosi sull'1 a 0. Cambio di campo, ma non di gioco. Il secondo set sembra la fotocopia del primo. Le delfine ancora imprecise soffrono l'iniziativa delle padrone di casa che con Testini, Armenise e Panza creano problemi nella retrovia biancoceleste. In finale di set un altra dubbia decisione arbitrale su una invasione di campo della Di  Candia, consegna su un vassoio d'argento il parziale di 25 a 23 al Modugno, che si aggiudica il secondo set. Il Manfredonia, sotto 2 a 0, non ci sta a tornare a casa a mani vuote. Un piccolo briefing di squadra, quattro sguardi tra Ivanova e compagne, l'ingresso di Gesualdo al centro, ed ecco un altro Manfredonia. Vince il terzo set con il punteggio di 25 a 22. Si va al quarto set e finalmente il gioco delle ragazze di Delli Carri trova la sua identità. Velocità in attacco e reattività difensiva, un ottima gestione della battuta e il Modugno non può far altro che arrendersi; 25 a 13 e 15 a 5 il risultato del quarto e quinto set.
Ovazione dei tifosi al seguito e grande festa sul parquet per questi punti che sembravano persi. "Mi spiace solo che abbiamo stentato ad entrare subito in partita - commenta Coach Delli Carri - Oggi abbiamo concesso un punto alle nostre avversarie in chiave play off, ma ne abbiamo presi due in un campo che si rivelerà ostico per chiunque. Il Modugno è una squadra che si sta ritrovando e che merita posizioni migliori di classifica."

La nostra pagina facebook