Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

questo sito non fa raccolta dati degli utenti, pertanto non è soggetta al GDPR.

 EVENTUALI BANNER PRESENTI NEL SITO POTREBBERO FARE RACCOLTA DATI NON DIPENDENTI DA NOI. 

logo

Nell’ultima giornata di campionato di serie B1 femminile girone D, la compagine teatina della Colormax Sikkens sconfigge al Paladante la squadra sipontina per 1-3 (17-25, 14-25, 25-22, 14-25) riuscendo a mantenere salda la seconda posizione alle spalle della già promossa Cuore di Mamma Cutrofiano, e conquistando i play-off promozione , col vantaggio di affrontarli partendo da un miglior piazzamento. La squadra di coach Cappello ormai non aveva più nulla da dire, considerato il destino già segnato da qualche giornata, ma è comunque scesa in campo con impegno, cercando di dare filo da torcere alla più competitiva squadra abruzzese . Al di là del terzo set, però, il gioco delle padrone di casa non ha pressoché mai impensierito la squadra ospite. Coach Cappello ha schierato il 6+1 con Pesce in cabina di regia, capitan Lugli a completare la diagonale, Sestini e Bisceglia ai lati, Vinciguerra e Padula centrali, Mastrilli come libero. A disposizione Tauro e Dimauro. Colarusso ancora indisponibile per problemi muscolari. A fine gara coach Nando Cappello ha dichiarato “siamo scesi sul parquet cercando di disputare la nostra partita con impegno, ma di fronte avevamo la seconda forza del campionato, che aveva sicuramente più stimoli di noi, visto che doveva vincere per mantenere la seconda posizione. Nei primi due set non siamo entrati in partita, nel terzo invece abbiamo messo in difficoltà le abruzzesi, e speravo che lo stesso accadesse nel quarto, invece abbiamo perso set e partita”. Il capitano Lara Lugli ha dichiarato “Si è conclusa una stagione tra le più difficili della mia carriera, contraddistinta da tanti episodi sfortunati e errori pagati con una retrocessione. Nonostante questo anche nelle sconfitte lo sport offre la possibilità di imparare qualcosa per chi sa guardarsi dentro e migliorarsi. Sono comunque orgogliosa della mia squadra che non ha mai mollato davanti a tante avversità e onore a chi è rimasto con noi fino alla fine .”   Area Comunicazione ASD Volley Manfredonia