Nell’ambito dei servizi di controllo straordinario del territorio, Agenti della Polizia di Stato della Squadra Volanti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Manfredonia  unitamente al Reparto Prevenzione Crimine di Bologna hanno tratto in arresto P. P. F., classe 1996, figlio del noto P. G. pluripregiudicato di Monte Sant’Angelo, arrestato qualche anno fa dalla Polizia di Stato dopo un lungo periodo di latitanza, P. M., classe 1995 e C. L., classe 1977, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente in concorso.

Nella serata di ieri, nei pressi di una zona periferica contigua al litorale sipontino, in aperta campagna , alla vista degli Agenti,  i tre tentavano una breve fuga a bordo di un’autovettura Volkswagen UP e lanciavano dal finestrino un involucro, prontamente individuato dagli operatori e risultato poi contenere 10 panetti di hashish, del peso complessivo pari a circa kg.1, recuperato e sequestrato. Gli Agenti operanti procedevano alle perquisizioni personali e domiciliari nei confronti dei tre, senza però rinvenire altro stupefacente.

Gli arrestati su disposizione della Procura della Repubblica di Foggia, venivano sottoposti agli arresti domiciliari in attesa del processo.