logo

 Manfredonia, I volontari della CIVILIS Ispettori Ambientali Territoriali, durante il servizio di pattugliamento ambientale e tutela del territorio e del mare, hanno riscontrato lo stato di abbandono delle strade provinciali di capitanata, veri e propri sentieri di guerra o peggio, ci siamo imbattuti in piccole e medie discariche abusive, abbandoni di rifiuti lungo le strade, vicino ai ponti, ma in particolar modo ci siamo soffermati dice il Comandante Nazionale del Corpo CIVILIS ENGEA Giuseppe Marasco, accompagnato dall’Ispettore capo Pasquale Griego e due allievi, come da foto allegate in tre casi particolari quali: Canale adiacente la strada provinciale 141 riviera sud di Manfredonia, prima dell' ingresso allo Scalo dei Saraceni, vedete gli umanoidi cosa hanno abbandonato nelle acque del canale,  ancora e sempre abbandoni di rifiuti, questa volta sulla strada provinciale 70, subito dopo la curva del ponte che attraversa il canale carapelle, questa e' la realtà in capitanata e Manfredonia, sotto il ponte della S.S.89 garganica che da Manfredonia verso Foggia, incrocio S.C.17…. Continua il Comandante Marasco: “ le Istituzioni preposte non riescono e non riusciranno mai a far cessare tutto questo, se in ogni persona italiana o straniera, infatti la provincia di Foggia è al primo posto per la presenza di immigrati regolari ed irregolari in capitanata, nasce la consapevolezza che il nostro territorio è una risorsa che va tutelata e amata”.