Componimento sulla violenza contro donne di Libera Filomena Taronna

Rimetto il rossetto

Rimetto il rossetto,

si

proprio quello rosso

che hai bandito

dalla mia femminilità

con le altre cose

a me più care:

le idee,

i sogni,

la libertà.

Le hai recluse

dietro le sbarre

di un amore ipocrita,

ree

di aver attentato

al tuo essere maschio

educato

a partorire

il comando,

il dominio,

il possesso.

Oggi

rimetto il rossetto

si

infilo i sogni ai piedi

e mi vesto di sole.

Sono raggiante,

finalmente,

e corro!

Corro

fuori

a riprendermi

il mio essere femmina

educata,

a partorire

la libertà:

maschi liberi

femmine libere.

Corro!

Appena sull’uscio

trovo

ad attendermi,

spalancato,

il Mondo,

 maschio e femmina,

il mio Mondo

quello che avevo messo

 in tasca,

al riparo,

credevo,

dove tu

ci hai messo le mani

e lo hai,

vile,

 stuprato.

Rimetto il rossetto

si

e quel mondo

lo riporto con me.

Ritrovo

quella che sono.

Sono viva,

di nuovo!

 

Libera Filomena Taronna

 

 

 

 

 

La nostra pagina facebook