I FOGLI DI INCIAMPO DEL "RONCALLI".

Gli alunni si confrontano nella Giornata della Memoria con l'autore di un romanzo sulla shoah, il prof. Carlo Trotta, e posizionano simbolicamente dei fogli sul pavimento dell'atrio della scuola. Le "Pietre d'inciampo" sono un'iniziativa dell'artista tedesco Gunter Demnig per depositare, nel tessuto urbanistico e sociale delle città europee, una memoria diffusa dei cittadini deportati nei campi di sterminio nazisti. Aver posto dei fogli a terra, su cui sono riportati alcuni nomi della follia nazista, é stato un momento di memoria storica e impegno civico. Per dirla con le parole di Primo Levi: "Se comprendere é impossibile, conoscere è necessario".