LA FEDE NON È DA SACRESTIA MA MISSIONARIA

Con la veglia di preghiera diocesana, presieduta ieri sera a Monte Sant'Angelo dal vescovo padre Franco nella Basilica di "San Michele Arcangelo", é iniziato anche in diocesi l' ottobre missionario . Quest'anno, per volere di Papa Francesco, sarà poi un mese straordinario per una Chiesa in uscita pastorale. "Essere missionari - sottolinea Bergoglio- significa diventare attivi nel bene, non notai della fede e guardiani della grazia" , né tanto meno vivere una "fede da sagrestia" . Perciò, il mese missionario straordinario "vuole essere una scossa" per una Chiesa che non perde tempo a piangere le cose che non vanno, i fedeli che non ha più, i valori di un tempo che non ci sono più. "Monte Sant'Angelo mantenga questa bella vocazione missionaria - ha detto nell'omelia il vescovo padre Franco Moscone- e la ravvivi in tutta la diocesi".

don Domenico Facciorusso

Direttore ufficio missionario diocesano

La nostra pagina facebook