Sarà la Basilica di Santa Maria Maggiore di Siponto (ed il circostante Parco Archeologico) la location della seconda edizione dei “Riti della Settimana Santa in Puglia – Via Crucis Vivente a Siponto”, progetto di valorizzazione e promozione territoriale del Gal DaunOfantino che si avvale della collaborazione delle Parrocchie Santa Maria Regina di Siponto, San Pio, San Carlo e Sacra Famiglia ed il supporto del Comune di Manfredonia, Polo Museale della Puglia ed Associazione P.A.S.E.R.

L’evento è in programma questa sera (martedì 16 aprile) a partire dalle ore 19 (con partenza dal Piazzale della Parrocchia Santa Maria Regina di Siponto) e vedrà la suggestiva rappresentazione delle passione, crocifissione, morte e resurrezione di Gesù Cristo con attori e figuranti in abiti d’epoca, in uno dei luoghi simbolo di Manfredonia e dell’intera Puglia. Si rafforza, dunque, l’azione del Gal DaunOfantino sul fronte della valorizzazione del patrimonio materiale ed immateriale del territorio nell’ottica dell’attrazione turistica, potenziando un format – quello dello svolgimento di importanti eventi legati all’identità ed alla tradizione in luoghi artistico-culturali di particolare pregio – già ben avviato con il “Accadde in una Grotta – Presepe Vivente negli Ipogei di Siponto”.

Oltre che importante veicolo di promozione del territorio, la manifestazione costituisce un momento d’incontro e di riflessione.

Quest’anno il punto di vista della narrazione religiosa – coordinata da Padre Luis Hernan Olivos Anguilar - è quello della figura della donna e del nome di Maria:Maria, la Madonna, quale prima discepola, Maria di Magdala a cui il Signore ha tolto i sette demoni, Maria la peccatrice, salvata dalla lapidazione dal Nazareno e Maria di Betania, che ha unto il Signore con l’olio.Lo sguardo di Maria simbolo di sguardo d’amore.

L’accesso alla manifestazione è libero e gratuito.

 
--

GAL DAUNOFANTINO