Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

logo

SUBITO INDIVIDUATO E DENUNCIATO DAI CARABINIERI L’AUTORE DEL FURTO DI ATTREZZATURE E MATERIALI APPARTENENTI ALLO STATO E FUNZIONALI ALLA SALVAGUARDIA DELLA RISERVA NATURALE  STATALE  DEL LAGO DI LESINA.

Aveva pensato di appropriarsi di una motosega, un decespugliatore, un gruppo elettrogeno ed una falciatrice custodite in un apposito casotto dislocato nella sacca orientale del lago di Lesina, istituita a riserva naturale statale di popolamento animale, e a disposizione di una squadra di operai che effettuano quotidianamente nell’area protetta lavori di ripulitura dei canneti e di ripristino dei canali funzionali alla salvaguardia dell’importante zona umida, sotto la direzione del Reparto carabinieri biodiversità di Foresta Umbra. Ma è stato individuato dai militari dell’Arma in servizio presso i Nuclei tutela biodiversità di Lesina e Umbra coadiuvati da quelli della Stazione di Sannicandro Garganico, grazie ad una tempestiva, attenta ricognizione dei luoghi, al ponderato esame di talune circostanze e all’acquisizione di  informazioni. L’ispezione di un garage nella disponibilità di T.P., di Sannicandro Garganico ha permesso di recuperare tutta la refurtiva, che era prossima a prendere altre vie, e a inchiodare lo stesso alle proprie responsabilità. L’autore del reato aggravato ai danni dello Stato è stato denunciato a piede libero e tutto il materiale è ritornato nella disponibilità del Reparto dell’Arma che lo aveva in uso.

________________

Il Comandante del Reparto

Col. Claudio Angeloro