Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

logo

Quest’anno, dopo una pausa, quella dell’anno scorso in cui la festa patronale di San Michele Arcangelo è passata molto sotto tono, quest’anno ha ripreso la sua vivacità e, a dire il vero, anche con una valenza più aulica nei confronti di quelle che da diversi anni si sono viste.

Il primo approccio, l’apertura, si è avuto con la classica sfilata e riedizione arrivata ormai al dodicesimo anno, del Corteo Storico organizzato e allestito a cura dall’Associazione INSIEME PER….(Terra dell’Arcangelo).

300 figuranti in abbigliamento d’epoca, quattro carri allestiti e preparati per le rappresentazioni scenografiche degli episodi tratti dalla tradizione che racconta la storia degli episodi nei quali l’Arcangelo Michele si è manifestato e ha scelto questo Monte e quello Speco quale Suo luogo dedicato.

Una schiera di Vescovi e religiosi, compagnie in armi, schiere di nobildonne e nobiluomini, gruppi di sbandieratori, gruppi di tamburini, insomma un gran numero di comparse  hanno sfilato per le vie della Città da largo …. Fino a Piazza Beneficienza dove è stata allestito il set per la rappresentazione degli episodi citati.

Miky Lauriola