Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

questo sito non fa raccolta dati degli utenti, pertanto non è soggetta al GDPR.

 EVENTUALI BANNER PRESENTI NEL SITO POTREBBERO FARE RACCOLTA DATI NON DIMPENDENTI DA NOI. 

logo

Il Partito democratico di Monte Sant’Angelo scende in campo, con una palese presa di posizione che è stata riassunta in un comunicato diffuso domenica scorsa, al fine di difendere  i livelli occupazionali della RSSA, Santa Maria di Pulsano destinataria dell’interdittiva antimafia che ha avuto il potere di surrogare la gestione della RSSA in parola con un commissario straordinario indicato dal prefetto Mariani. Qualche giorno fa infatti  il Prefetto di Foggia ha emanato un circostanziato comunicato col quale viene alienata la titolarità  dell’amministrazione e gestione della Residenza Sanitaria Assistenziale che dà lavoro a circa 50 dipendenti, una struttura che a Monte Sant’Angelo nonostante gli alti costi di gestione (relativi al pagamento delle rette per i degenti) è ritenuta un rimedio alla disoccupazione che anche nel centro garganico raggiunge picchi mai toccati in passato, anche a seguito della chiusura delle fabbriche del Contratto d’Area, come l’IBF e la Sangalli. La RSSA, Santa Maria di Pulsano, fornisce lavoro a numerosi infermieri e OSS che sono stati presi a lavorare all’interno della struttura, per questo un’eventuale chiusura della residenza per anziani, sita sulla strada che da Monte Sant’Angelo conduce a Pulsano, lascerebbe sul lastrico molte famiglie angioline. Proprio per evitare tale malaugurata eventualità il Partito democratico è sceso in campo diramando un comunicato in cui si esprime preoccupazione per le sorti delle famiglie legate alla struttura, una casa di riposo per anziani malati, finanziata in parte coi soldi della Regione Puglia. “Teniamo a che vengano mantenuti gli attuali livelli occupazionali - scrivono i democratici di Monte – perché vanno distinte le sorti relative alla gestione della struttura dalla necessità di continuare a mantenere aperta la RSSA in parola”. Il Partito democratico montanaro confida nella capacità del sindaco Pierpaolo d’Arienzo di farsi carico delle problematiche inerenti la RSSA Santa Maria di Pulsano, per fare pressione sugli assessori  di Via Capruzzi (in Regione Puglia), affinchè sentano come proprie le esigenze di molte famiglie montanare di contare sul reddito derivante dagli impieghi (ai quali va aggiunto tutto l’indotto) nella tanto discussa struttura sanitaria, che tra le altre cose consente a molti vecchi (cosa più importante ed essenziale) di venire curati ed assistiti nel periodo finale dell’esistenza . Per la verità sono sopraggiunte assicurazioni sulla continuazione dell’attività della RSSA, ma in una situazione tanto delicata dal punto di vista economico (per molte famiglie) è giusto che anche i partiti politici locali prendano posizione cercando di attivare tutti i canali possibili per scongiurare una chiusura che costituirebbe l’ennesima mazzata alla già depressa economia del territorio. Qualcuno in città paventa già la totale chiusura della RSSA, una chiusura che sarebbe per molti aspetti ingiustificata stante un’ interdittiva antimafia emanata  a causa di assunzioni discutibili di parenti di mafiosi. Sperando che le paure per una probabile chiusura della RSSA non trovino riscontro reale, si spera in una positiva risoluzione della controversa vicenda, un augurio che non si fa solo il Partito democratico angiolino, ma tutti i montanari che hanno a cuore le sorti occupazionali della città di San Michele, che verrebbe privata di un valido servizio alla cittadinanza.

Matteo Rinaldi

Corrimonte 2018 - work in progress

GENIUS LOCI

LaCittàdeidueSitiUNESCO da fotografare

Autoscuola Renzulli

Oggi è:

IL NOSTRO CANALE YOUTUBE

CALENDARIO DONAZIONI AVIS MONTE S. ANGELO

ORARIO CIRCOLARI MONTE S. ANGELO

LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Streaming Basilica di San Michele

Sport e Politica

010708486
Oggi
ieri
questo mese
mese scorso
4332
11533
252148
384156

22-07-2018 10:28

Abbiamo 112 visitatori e nessun utente online

Componimenti dialettali di L. F. Taronna

Farmacie di turno MONTE S. ANGELO

quitadamo

Skepsis

Papa Francesco