Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

logo

             Durante la campagna elettorale i candidati della maggioranza “CambiaMonte” hanno speso molte parole sul tema della partecipazione dei cittadini alla gestione della cosa pubblica. Parole e promesse che puntualmente il Sindaco D’Arienzo non è in grado di mantenere.

            Infatti, su indicazione dell’Assessore Totaro è stata emessa un’ordinanza che estende la Zona a Traffico Limitato (Ztl) anche al periodo dell’autunno e dell’inverno, per cui dalla Zona della Croce fino al Corso Vittorio Emanuele (Chiesa di San Giuseppe) la circolazione non sarà consentita nei giorni festivi dalle ore 10 alle ore 22 e nei giorni feriali dalle ore 11 alle ore 16 e dalle ore 18 alle ore 22.

            Questo provvedimento danneggia ingiustamente i commercianti, che sono fortemente provati da una grave  depressione economica e rende sempre più difficile la vita ai cittadini residenti in quelle zone.

            Se l’istituzione della Zona a Traffico Limitato è necessaria e utile durante il periodo primavera-estate, è del tutto evidente che risulta inutile e dannosa durante il periodo autunno-inverno soprattutto in un paese di montagna, qual è Monte S. Angelo.

            L’ordinanza voluta dall’Assessore Totaro è inaccettabile anche per altre due ragioni: la prima, perché è stata assunta senza consultare preventivamente i commercianti e i cittadini residenti nelle zone interessate ( “alla faccia della partecipazione!); la seconda, perché gli altri assessori e i consiglieri comunali ne sono venuti a conoscenza a cosa fatta.

            La lista civica “VERSO IL FUTURO” esprime la propria solidarietà a quanti subiscono un evidente danno dall’estensione della Zona a Traffico Limitato al periodo autunno-inverno e sarà al loro fianco nelle diverse forme di protesta democratica.

            La lista civica “VERSO IL FUTURO” chiede al Sindaco che l’ordinanza venga ritirata e che si convochi subito un incontro con i gruppi consiliari e la cittadinanza al fine di trovare un punto di mediazione tra le diverse esigenze di tutta la comunità.

                  “VERSO IL FUTURO”