Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

questo sito non fa raccolta dati degli utenti, pertanto non è soggetta al GDPR.

 EVENTUALI BANNER PRESENTI NEL SITO POTREBBERO FARE RACCOLTA DATI NON DIPENDENTI DA NOI. 

logo

 

Casarella: “Con Giorgia Meloni è un voto per Cerignola”

 link all'articolo: http://www.fdifoggia.it/cerignola/blog/2018/02/10/silvestris-lancia-olivitaly-nella-nostracitta-casarella-giorgia-meloni-un-voto-cerignola/

CERIGNOLA – Si respira aria di destra a Cerignola: Fratelli d'Italia inaugura ufficialmente la campagna elettorale per le Politiche del 4 marzo. A Palazzo Coccia torna a confrontarsi una comunità culturale e politica, riempiendo ogni spazio con la forza dell'entusiasmo e della partecipazione. E, dal tavolo, la proposta: Olivitaly a Cerignola, una fiera internazionale del nostro olio e delle nostre olive.

Al tavolo dei relatori, moderati da Francesca Marino, i candidati: Gianvito Casarella e Sergio Silvestris per il Senato, Marcello Gemmato e Giandiego Gatta per la Camera. Saluti del portavoce provinciale Giandonato La Salandra e del dirigente provinciale Arcangelo Marro. Per prologo, un minuto di silenzio per le vittime delle foibe titine, alla vigilia del 10 febbraio, il Giorno del Ricordo, illustrato da Giuseppe Saccone, segretario di Gioventù Nazionale in Capitanata. UN  ROGRAMMA CHIARO E CONCRETO | In scena, il programma di Giorgia Meloni: “un voto che unisce l'Italia”,

come occasione per ricreare quel filo conduttore tra eletti ed elettori, attraverso il tema della priorità ai patrioti, gli italiani. Al tavolo, gente di destra, col comune denominatore della propria formazione in Alleanza Nazionale (per i più giovani) e Movimento Sociale Italiano (per i più esperti). L'elettorato li riconosce, li apprezza da sempre anche per questo: Casarella, Silvestris, Gemmato e Gatta sono di destra. Made in Italy, sostegno alla natalità ed alla famiglia (compresi i genitori separati), sicurezza, più Sud, meno pressione fiscale con la flat tax al 25%, ma anche agricoltura da difendere come patrimonio della famiglia-Italia, lotta all'immigrazione ed alla sostituzione etnica, ruolo dell'Europa matrigna delle banche. Il programma di Fratelli d'Italia è illustrato dai candidati ai proprorzionali ed agli uninominali, tra gli applausi dei tantissimi presenti. Quindici punti, chiari ed essenziali, concreti ed attuabili.

Né manca la proposta ad hoc per Cerignola, terra di agricoltura. È Silvestris a lanciarla: “Olivitaly, una fiera internazionale dell'olio cerignolano, che abbia sede qui, che valorizzi e premi i nostri agricoltori ed il nostro prodotto d'eccellenza: l'oliva”.

CASARELLA: A DESTRA È UN VOTO PER CERIGNOLA | Fratelli d'Italia riparte dal territorio, dopo la fortunata inaugurazione della sezione di Via Buozzi, a fine novembre e l'elezione di Casarella in assemblea nazionale a dicembre.

Il partito di Giorgia Meloni è l'unico del centrodestra ad aver dato spazio ad un cerignolano nelle proprie liste, opposto, proprio al Senato, a nomi noti della sinistra.

“Si è rivista la destra – ha sintetizzato a fine serata il coordinatore cittadino e candidato al Senato, Gianvito Casarella – . Stiamo ricostruendo la casa per una comunità cittadina che riteniamo maggioritaria e che ad ogni appuntamento elettorale non ha paura di contarsi per contare. Cerignola ha voglia di destra: lo si avverte dal numero e dalla qualità delle presenze nel partito ed alle manifestazione pubbliche. E Fratelli d'Italia è oggi l'unica forza che rappresenta Cerignola a queste Politiche 2018, in maniera chiara, coerente, dicendo no agli inciuci, tanto a livello nazionale quanto

locale. Per questo, un voto a Fratelli d'Italia, una croce sul nome di Giorgia Meloni, è un modo per sostenere anche i candidati Gatta e Silvestris nei maggioritari, dando un segnale chiaro anche in prospettiva futura: un voto a Fratelli d'Italia è un voto per Cerignola”.