Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

logo

Il ciclocross pugliese continua a cavalcare l’onda dell’entusiasmo: la recente trasferta in Campania al Giro d’Italia Ciclocross, nella prova di Grumo Nevano, ha portato in dote un’infinità di risultati tra vittorie, podi e piazzamenti entro la top dieci nelle varie categorie agonistiche ed amatoriali con la partecipazione delle società Scuola di Ciclismo Ludobike, Salis Bike, Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro, Team Eurobike, Kalos, Mtb Casarano, Oriabikerun, Mtb San Pietro-Absolute Bikes, Scuola di Ciclismo Franco Ballerini Bari, Asd Narducci-Team Edil Luigi Cofano, Leonessa Takler-Ceglie Bike, Andria Bike, Scuola di Ciclismo Vincenzo Nibali Tugliese Salentino e Btwin Racing Team Decathlon Italia.

Una domenica dove la combattività non è mancata a cominciare da Anthony Montrone (Andria Bike) vittorioso nella G6 su Nico Biagi (Elba Bike Scott) e Simone Vari (Città dei Papi Ciclismo).

Degno di nota lo straordinario primo-secondo posto ad opera della neo maglia rosa Ivan Carrer (Team Eurobike) e Andrea Micaletto (Mtb Casarano) tra gli esordienti relegando in terza posizione Federico De Paolis (Race Mountain Team Folcarelli). Al gradino più alto del podio ci è salito anche Maurizio Carrer vincendo l’assoluta della fascia amatoriale 2/over 45 (in aggiunta al primato di categoria master 4) confermandosi in maglia rosa davanti ai suoi diretti avversari Gianni Panzarini (Drake Team Cisterna) e Gianfranco Mariuzzo (Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini).

Performances da incorniciare per Ettore Loconsolo (Scuola di Ciclismo Ludobike) nella gara allievi giungendo secondo al termine di una gara molto tirata e vibrante dietro il pluri campione italiano Gabriele Torcianti (Bici Adventure Team).

Di rilievo anche i piazzamenti nella top dieci ottenuti da Gabriele Cosma Rausa (Salis Bike – 4°esordienti), Alessia Scarpa (Scuola di Ciclismo Ludobike – 10°donne juniores), Vittorio Carrer (Team Eurobike – 8°allievi), Daniele Pugliese (Asd Narducci-Team Edil Luigi Cofano - 10ºallievi), Lorenzo De Rinaldis (Kalos – 5°allievi), Adelaide Preziosa (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro  - 5°donne allieve), Ilaria Scarpa (Scuola di Ciclismo Ludobike – 7°donne allieve), Mauro Mastropasqua (Scuola di Ciclismo Ludobike – 7°esordienti), Rebecca Angiulo (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro – 6°donne esordienti), Simona Sasso (Scuola di Ciclismo Ludobike – 7°donne esordienti), Luca Pio Carbone (Salis Bike – 8°G6) e Marzio Negro (Scuola di Ciclismo Tugliese Salentino Vincenzo Nibali – 9°G6).

La giornata positiva di Grumo Nevano lascia intravedere ottime prospettive in ottica futura grazie a una nuova generazione di ciclisti pugliesi che possono ritagliarsi grandi soddisfazioni alla Coppa Italia Giovanile esordienti e allievi il prossimo 2 dicembre a Silvelle di Trebaseleghe e il 6-7 gennaio 2018 ai campionati italiani assoluti a Roma oltre al Giro d’Italia Ciclocross.  

L’ascesa del ciclocross pugliese è un motivo di orgoglio in seno all’intero movimento ciclistico regionale sotto l’egida del comitato FCI Puglia in proiezione degli eventi clou di fine anno nella città di Barletta con il Giro d’Italia di Ciclocross (sabato 23 dicembre), il Trofeo dei Tre Mari e il Challenge Ciclocross Puglia (domenica 24).

L’obiettivo del Team Eurobike è quello di allestire un evento ciclocrossistico di qualità sulla scorta delle precedenti manifestazioni che hanno fatto conoscere il binomio perfetto tra Barletta e la disciplina del ciclocross in occasione dei Campionati Europei Master (sotto l’egida dell’Unione Europea del Ciclismo) nel dicembre del 2012 e dei Campionati Intersud FCI nel 2013. La gara del 23 dicembre (Gran Premio Disfida di Barletta) è organizzata in collaborazione con l’Asd Romano Scotti, società coordinatrice del Giro d’Italia Ciclocross che si concluderà proprio nella Città della Disfida con la sesta ed ultima prova in calendario mentre quella del 24 sarà a carattere regionale sempre per la regia organizzativa del Team Eurobike.

Il vero fiore all’occhiello delle due manifestazioni è il percorso con le curve e i rettilinei all’interno del fossato del castello, più gli ostacoli naturali ed artificiali sul prato: il Castello Svevo è un’area dal grosso potenziale tecnico e logistico che nuovamente catturerà l’attenzione e l’interesse di tantissimi ciclocrossisti a livello nazionale per due giornate di gare all’insegna dello spettacolo e delle emozioni.

Credit fotografico Giro d’Italia Ciclocross

 www.federciclismopuglia.it 

Comunicato Stampa per conto di Federciclismo Puglia


style="display:block"
data-ad-client="ca-pub-9368925693456427"
data-ad-slot="2656753121"
data-ad-format="auto">