Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

questo sito non fa raccolta dati degli utenti, pertanto non è soggetta al GDPR.

 EVENTUALI BANNER PRESENTI NEL SITO POTREBBERO FARE RACCOLTA DATI NON DIPENDENTI DA NOI. 

logo

Prendendo spunto da un post pubblicato sul noto social Facebook da Pina Gentile, vi proponiamo una riflessione su di un incontro avvenuto presso il salone della parrocchia del Carmine a Monte S. Angelo. L’incontro tenuto da Massimiliano Arena ha avuto una grande partecipazione di pubblico ed una portata davvero interessante per il tema trattato, vi proponiamo questa breve riflessione laica.

“Ieri sera, presso la chiesa del Carmine si è tenuto un incontro sul tema "Abitare la città". Mi aspettavo la solita carrellata di belle parole e frasi di circostanza, invece così non è stato. Aldilà del temperamento cristiano dell'ospite della serata, il prof Massimiliano Arena(progetto Policoro) è riuscito ad andare oltre, lanciando un messaggio che vale a tutti i livelli, un messaggio civico, etico e morale dove ogni cittadino attivo può trovare spunto per vivere degnamente e quindi "abitare" la propria città. La nota vincente è avvincente della serata a mio modesto parere, si trova nella brillante descrizione di una città inventata, tanto inventata quanto reale : CORRUPTIA. il malaffare in un comune italiano , un libro pubblicato nel 2015. Dove si trova corruptia? Si trova in ogni comune dove avvengono varie cose e tutto procede sotto gli occhi di tutti, cose "fatte bene". Esistono due tipi di corruptia, la CORRUPTIA dei professionisti e la CORRUPTIA dei cittadini. La corruptia dei professionisti si traduce in bandi imbastiti su misura per gli amici, gli anticipi di bilancio sono all'ordine del giorno per creare confusione, appalti con gestioni scarse e poco efficienti sempre per favorire gli amici, i servizi sociali usati come bancomat, associazioni fantasma, messe su soltanto per ricevere contributi.
Poi ci sono i cittadini, la corruptia dei cittadini è frutto dell'abitudine, di un modo di fare e di essere che mette radici fino a diventare dottrina e pratica di vita. I figli si laureano e ci si chiede se si conosce qualcuno per sistemarli, "io ti ho votato quindi mi devi aiutare" , "il vigile mi ha fatto la multa, vediamo se può toglierla" , la raccolta differenziata cosa la facciamo a fare mettiamo tutto insieme e abbandoniamo i rifiuti fuori città, chiediamo al prete se conosce qualcuno per trovare un posto di lavoro a mio figlio. Abbiamo contribuito per primi alla realizzazione di CORRUPTIA. Persone che si sono abituate, coscienze che si sono addormentate praticando sudditanze e clientelismi. In due parole :Pensiero debole, il pensiero debole porta al compromesso, alla corruzione ed all'omerta, il pensiero debole non denuncia, il pensiero debole è utile ai potenti .
SI PUÒ SALVARE CORRUPTIA? CORRUPTIA si salva attraverso la partecipazione attiva come la politica, l' associazionismo, quello vero, il dar conto ai cittadini del proprio operato politico, la capacità di contraddire quando è necessario, il praticare la giustizia prima ancora della carità!
Queste sono le serate costruttive che spingono ad adoperarsi per la propria città a mani libere!”