Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per continuare la navigazione,  clicca sul pulsante per chiudere.

questo sito non fa raccolta dati degli utenti, pertanto non è soggetta al GDPR.

 EVENTUALI BANNER PRESENTI NEL SITO POTREBBERO FARE RACCOLTA DATI NON DIPENDENTI DA NOI. 

logo

 È iniziato anche a Monte S. Angelo, come nel resto del mondo cattolico, il triduo pasquale. Ieri Giovedì Santo si è svolta in tutte le chiese la messa in Coena Domini(Cena Domini), il ricordo del gesto che ha compiuto Gesù nei confronti dei discepoli durante l'Ultima Cena, prima di essere condannato a morte, cioè la “lavanda dei piedi”.

Si ringrazia per la collaborazione fotografica F. Le Noci

Dopo la lavanda dei piedi l’assemblea non viene congedata con la benedizione ma si scioglie in silenzio ed inizia l’adorazione di Gesù Sacramentato che volgarmente vengono chiamati “Sepolcri”, in realtà la parola sepolcri appartiene al linguaggio popolare, la vera denominazione è: altare della reposizione, cioè altare dove viene adorato Gesù Eucaristia (il fatto di adornare l'altare con fiori e candele ha favorito nei fedeli l'idea del sepolcro).