Presentato al Green Cave: “Monte S. Angelo” di Arthur Miller

Ancora un’edizione del libro “Monte S. Angelo” di Arthur Miller. In una sala gremita ieri sera c’è stata l’anteprima di Festambientesud  con la presentazione del libro scritto da Miller che narra di un viaggio alla ricerca delle proprie radici di Jim Longhi.

La serata introdotta da Franco Salcuni, che ha lanciato tutto il programma di Festambientesud, oltre ad aver illustrato il progetto della collana di quaderni che ne seguirà, è poi proseguita con l’intervento emozionato dell’ass. Palomba, a cui hanno fatto seguito gli interventi degli ospiti.

Una nuova edizione del testo che farà parte di una collana di quaderni curati da Legambiente di Monte S. Angelo. Edito da Andrea Pacilli editore, il testo è in doppia lingua, italiano ed inglese, poiché al testo in italiano si è voluto affiancare il testo in lingua madre. Le traduzioni sono state curate da Mariantonietta Di Sabato e da Cosma Siani, ma anche l’importante ricerca fatta proprio dalla Di Sabato che ha dissipato i dubbi sostenuti da taluni secondo i quali il viaggio narrato fosse frutto di fantasia o racconto di altri. La Di Sabato contattando personalmente Jim Longhi ha avuto la certezza della presenza di Miller a Monte S. Angelo. Un ospite a sorpresa ha allietato ed arricchito la serata, difatti, al tavolo, oltre all’assessore Rosa Palomba, Cosma Siani e Mariantonietta Di Sabato, sedeva il Prof. Rino Caputo docente dell’università di Tor Vergata che ha anche tessuto le lodi della grafica del testo, “bello da guardare e da toccare”, facendo tanti complimenti per le scelte molto curate nella realizzazione di questo libro, riprendendo  anche la copertina del testo originario.

L’invito a tutti è stato di leggere il testo, che è in vendita presso Green Cave.

0.jpeg 0b.jpeg 1.jpeg

2.jpeg 3.jpeg 4.jpeg

5.jpeg 6.jpeg 7.jpeg

8.jpeg 9.jpeg libro.jpeg