Ne sono convinti organizzatori e stakeholders di “Tramonto divino”, soddisfatti dello splendido parterre.

L’aperitivo con Davide Paolini che ha fatto riflettere sulle potenzialità del territorio.

 San Menaio (Fg), 01 luglio 2019 – Il Gargano come giacimento di eccellenze enogastronomiche da portare alla luce e valorizzare. Parola del “Gastronauta” Davide Paolini che, sabato 29 giugno, ha partecipato a “Tramonto divino”, l’aperitivo per stimolare il rilancio del territorio.

Tra il sole che calava nel mare e il suono delle cicale proveniente dalla pineta, nel piazzale della stazione delle Ferrovie del Gargano a San Menaio è andata in scena la prima edizione dell’evento organizzato dalla Pro Loco di San Menaio e Calenella, in collaborazione con il Comune di Vico del Gargano.

“Qui ci sono tanti prodotti che non conoscevo, alcune realtà divertenti come la paposcia” ha affermato Paolini, che ha aggiunto: ormai il mare non basta più, la stagione estiva si esaurisce in 50 giorni per cui è  necessario inventarsi eventi fuori stagione, capaci di raccontare il territorio attraverso le sue ricchezze”.

E proprio per parlare delle possibili opportunità di crescita del Gargano, partendo dall’analisi di punti di forza e di debolezza, al talk show condotto da Paolini sono intervenuti esponenti di vertice di primarie istituzioni socioeconomiche del territorio.

In primis la Banca di Credito Cooperativo di San Giovanni Rotondo, l’unica banca del territorio foggiano e la più grande banca di credito cooperativo della Puglia. “In 100 anni la banca è cresciuta con il territorio e il territorio è cresciuto con la banca”, ha affermato il direttore generale Augusto De Benedictis.

A sostegno degli imprenditori locali, insieme alla BCC, c’è anche Confidi Confcommercio Puglia che assiste e facilita l’accesso al credito bancario per le piccole e medie imprese, alle migliori condizioni di mercato. “L’acceso al credito non è difficile, bisogna avere le idee chiare. Noi abbiamo affiancato numerose imprese di varie dimensioni, a partire dalle più piccole e deboli, favorendo gli investimenti sul territorio”, ha dichiarato il direttore generale Confidi Confcommercio Puglia Roberto Maresca.

Insieme BCC e Confidi hanno annunciato il lancio di nuovi prodotti di finanza agevolata per un plafond di circa 40 milioni di euro, i cui dettagli per l’erogazione saranno resi pubblici a breve. A tal proposito il presidente della Pro Loco San Menaio e Calenella Granieri, con il placet del sindaco di Vico del Gargano Sementino, ha invitato BCC e Confidi ad organizzare un convegno sull’argomento a fine estate.

La ConfCommercio Foggia, per parte sua, ha messo in campo strumenti pratici a supporto delle aziende, come corsi di formazione specifici e una piattaforma per l’e-commerce che permetterà anche ai piccoli artigiani di vendere online senza dover sostenere costi elevati.

“Abbiamo la consapevolezza di avere prodotti ottimi, dobbiamo cercare di far crescere le imprese e di fermare il fenomeno dello spopolamento e della fuga dei giovani dai comuni del Gargano”, ha sottolineato la presidente di Federeventi Ester Fracasso che ha portato i saluti del presidente Damiano Gelsomino.

“I giovani hanno voglia di restare sul territorio, anche se spesso non è facile. Dobbiamo partire dalle nostre radici per creare nuove opportunità”, ha sottolineato il presidente provinciale Giovani della Coldiretti Guido Cusmai.

Tra i prodotti da valorizzare ci sono sicuramente gli agrumi del Gargano, come ha evidenziato il presidente del Consorzio Alfredo Ricucci, che ha invitato tutti i presenti a credere nelle risorse del territorio.

Perché, come ha sottolineato anche il referente Regione Puglia Sicme Energy e Gas Pierluca Scoccimarro il “piatto principale” è proprio il Gargano.

Dall’incontro sono emerse anche le criticità, una fra tutte le infrastrutture, come ha evidenziato il sindaco di Vico del Gargano Michele Sementino fortemente deluso dal Contratto Istituzionale dello Sviluppo per la provincia di Foggia che non ha destinato un euro per la superstrada e per il Distretto turistico del Gargano.

Soddisfatti del successo di “Tramonto divino” il presidente della Pro Loco San Menaio e Calenella Bruno Granieri - che ha portato i saluti dell’assessore regionale Loredana Capone e del direttore di Ferrovie del Gargano Daniele Giannetta - e il promotore dell’evento Stefano Bezzi, operatore turistico romagnolo attivo a Calenella e amico di Paolini, che ha dichiarato: “il fatto che oggi siamo tutti qui significa che le istituzioni hanno raccolto il nostro invito a collaborare e fare rete, per sostenere e promuovere le produzioni degli artigiani del territorio”.

Ad arricchire il talk show è stato lo show cooking dello chef Domenico Cilenti, che ha deliziato il palato con una paposcia a base di ingredienti garganici, a dimostrazione che anche la presenza di ristoranti di qualità contribuisce ad alzare l’asticella dell’offerta turistica.

La serata si è conclusa con la degustazione dei prodotti di 11 aziende del territorio coordinate dall’esperto conoscitore delle eccellenze locali Luigi Damiani.

Presenti l’Azienda Agricola F.lli Totaro con il caciocavallo podolico, il pane del Panificio Delle Fave, la paposcia de Il Mago, Eco del Mare e Paposcia Re; l’olio extravergine di oliva di Azienda Agricola Verde Matematico, Oleificio Fiorentino e Azienda Agricola Cusmai; lampascioni, salicornia e Lemolivo di Essenza Garganica, arance e limoni del Consorzio Gargano Agrumi, il Dolce della Sposa della pasticceria Punto e Pasta. Alla degustazione sono stati abbinati i vini di Elda Cantine, presentati dall’enologa Rosalia Ambrosino e la birra Bianca del Gargano.

Ad accompagnare i presenti alla scoperta dei sapori e dei saperi, insieme a Davide Paolini, sono stati lo chef Domenico Cilenti e il naturalista Nello Biscotti che ha concluso: “siamo orgogliosi di questi produttori, il Gargano è ancora un rifugio bioculturale dove si addensano tante eccellenze”.

Pagina fb

#TramontoDivino #DavidePaolini #SanMenaioCalenella