Li delure - componimento in vernacolo di Giuseppe Rinaldi

 Li delure

Quanne c'iaffaccene

    nn tozzelene,

ma trasene pe tanta

viole'nze ca nn te danne

manke lu timpe 

 de serre' la porte

 pe lassarle fore.

So pre'pote'nte e sfacce'te:

      te kie'ke ne

 e te le'vene lu sunne, 

  te fanne desedere'

        la morte.

  Nn pinse chiu' a ninte 

    pecche' lu delore

  ce porte pure la ke'pe:

  te re'ste schitte lu chiante

       e na speranze:

     lu se' ca nn sonne e'te'rne.

         Dopo lu maletimpe

         torne se'mpe lu sole.

GRUPPO FACEBOOK FOTOXPASSIONE clicca sull'immagine

ASSOCIAZIONE "ULTIMI"

Il Pensiero Biblico della domenica

Farmacie di turno MONTE S. ANGELO

scrivici

GENIUS LOCI

Mancano ....giorni per Natale

Top Video Rally

La nostra pagina facebook

www.fotoxpassione.it

Autoscuola Renzulli

Oggi è:

IL NOSTRO CANALE YOUTUBE

ORARIO CIRCOLARI MONTE S. ANGELO

Streaming Basilica di San Michele

017262106
Oggi
Ieri
questo mese
mese scorso
12906
11831
137197
466700

10-12-2019 23:35

Abbiamo 248 visitatori e nessun utente online

Componimenti dialettali di L. F. Taronna

Meteo Monte S. Angelo

Skepsis

Fotoxpassione