I droni in aiuto alla qualità dell’aria

Lo smog sta affliggendo molte città. Le amministrazioni locali devono compiere tutti gli sforzi possibili per potenziare il trasporto pubblico e ridurre le emissioni industriali e residenziali.

Programmare interventi mirati ed efficaci occorre raccogliere dati precisi in tempo reale sull’inquinamento atmosferico. Per svolgere questo compito ci pensano i droni, strumenti veloci e precisi per il monitoraggio della qualità dell’aria nei centri urbani.

Secondo gli esperti i droni dotati di sensori e campionatori possono registrare e quantificare la presenza di polveri sottili nell’aria. I droni possono affiancare le centraline urbane utilizzate per monitorare i livelli di inquinanti offrendo un quadro più esaustivo alle autorità ambientali e sanitarie.

Leggi tutto...

La batteria che renderà inutili le reti elettriche tradizionali

Appesa al muro di casa raccoglie energia solare e la conserva per erogarla quando ne abbiamo bisogno.

Si tratta di una batteria ricaricabile agli ioni di litio che promette di soddisfare le esigenze di un’abitazione tradizionale: collegata ai pannelli fotovoltaici di casa, accumula energia durante il giorno e la conserva, rendendola disponibile in ogni momento, non solo nell’istante in cui viene prodotta.

Leggi tutto...

Camino, caldo camino – attenzione alla combustione e alla manutenzione

La qualità e la quantità della sostanza inquinante prodotta dipendono dal tipo di camino, da come è installato, dalla legna usata, dalla manutenzione e dalla ventilazione.
Alcune delle sostanze inquinanti comunemente prodotte dalla combustione sono il monossido di carbonio (CO), il biossido d’azoto (NO2), il particolato aerodisperso (PM) e il biossido di zolfo (SO2). Inoltre, dalla combustione, viene prodotto il vapore acqueo, che non è considerato una sostanza inquinante, ma può provocare la formazione di superfici bagnate e di umidità.

Leggi tutto...

Incidenti da gas: cause e suggerimenti

le cause
Nel caso dei gas canalizzati, le cause più frequenti di incidente si confermano essere la non idoneità dell’impianto di evacuazione dei prodotti della combustione e/o l’insufficiente gerazione/ventilazione del locale con una incidenza complessiva del 29%, nonostante un calo di circa 10 punti percentuali rispetto all’anno precedente. Risulta dimezzata anche l’incidenza degli incidenti dovuti a carenza di manutenzione pari al 7% nel 2014.

Leggi tutto...

La nostra pagina facebook