logo

Il Natale è la grande apertura del Dio vivente all'umanità, una buana ragione per cantare ad una nascente speranza di un modo più sereno.

E' questo l'augurio dell' Amicorchestra “Tancredi – Amicarelli”, musiche e voci amiche, che si esibirà il giorno 23 dicembre, alle ore 19,30, in Piazza della Libertà, allietando la piazza con tanti canti e buona musica natalizia.

Un modo per aggregare la Comunità.

“Amicorchestra” è il nome del gruppo, voluto per omaggiare Vincenzo Amicarelli, a cui è intitolata la Scuola, ma, soprattutto, un voler invocare l'amicizia, uno dei sentimenti che il canto e la musica riescono a suscitare negli uomini e nei popoli.

 Il gruppo vocale e musicale è coordinato dai docenti Giovanni Guerra, Michele Guerra e Giovanna Prencipe ed è composto da dieci strumentisti (fiati, chitarre, archi, percussioni e tastiere) e venti coristi.

L'orchestra ed il coro hanno esordito il 28 ottobre scorso, in occasione della manifestazione cittadina per la legalità “contro le mafie” ed il 16, 17 e 18 dicembre durante la rappresentazione teatrale natalizia Storie della Bibbia dell'Istituto Comprensivo “G. Tancredi – V. Amicarelli”.

Tra un brano classico ed un standard jazz, tra una sperimentazione ritmico-sonora ed un brano natalizio, la musica strumentale e vocale creata dai docenti vuole trasmettere gioia e concordia tra i cittadini come è accaduto tra gli alunni, i docenti ed i genitori. “L' auspicio – afferma il dirigente scolastico prof. Luca Fidanza – è quello di rendere più serene le festività natalizie alla nostra comunità”.

Lo spettacolo musicale e canoro dell' Amicorchestra è il dono della Scuola alla Città.

Donata dei Nobili